Trofeo Lacumbia… buona la quarta!

By
Updated: Maggio 12, 2016

È il 7 Maggio, un tiepido sole illumina la giornata torinese, piano piano i giocatori provenienti da ogni parte dell’Italia e dalla confinante Francia arrivano al campo Certezza, per quella che, a tutti, sembra una normale giornata di touch. Nessuno si poteva immaginare che, da li a poco, tutti noi saremmo diventati attori, protagonisti e non, di un vero e proprio film.
Infondo si chiama Trofeo Lacumbia mica a caso!

Ed ecco a voi la recensione…

L’inizio del film è di quelli già visti… le squadre arrivano al campo… si cambiano… riunione capitani… bla bla bla…riscaldamento… bla bla bla… finalmente iniziano le partite, e subito arriva il primo colpo di scena, che fa intuire fin dall’inizio del film chi sarà il personaggio sfigato… i LEPROTTI! Prima partita e primo grave infortunio per Paolo (al quale mandiamo un grande in bocca al lupo per l’operazione).
Dopo lo shock iniziale il film procede tranquillo con i Brianza che sbancano il girone A e i Dragoni che fanno 3 su 3 e passano ai quarti insieme al Modena. Nel Girone C avviene l’incredibile, un tris di pareggi e il girone si conclude con un pari merito tra 3 squadre!! Leprotti Torino, Touch Voglans e Verona Touch concludono il girone a 5 punti e, per la differenza mete, è proprio la squadra di casa ad arrivare terza e a non avere la possibilità di giocarsi la vittoria finale del torneo.
Ma se pensate che la giornata thriller fosse finita, vi sbagliate. Infatti il calendario regala ancora una volta il derby tra le due squadre di Torino, ed una fase finale caldissima! Ma andiamo con ordine…

Prima azione del derby e subito la trama prevede l’ennesimo brutto infortunio in questa stagione infernale per i leprotti. Il secondo viaggio al pronto soccorso lo vince proprio Fanni, appena tornato dopo il brutto infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi per 8 mesi. Ancora il ginocchio… ancora il crociato… un certo Giuseppe Rossi disse di lui: “se avessi avuto anche solo la metà dei suoi infortuni sarei diventato il giocatore più forte del mondo…non ci riuscirà mai!”

Il torneo si avvia così alla conclusione, prima però c’è ancora lavoro per la dottoressa e la fisioterapista, oggi attrici protagoniste, che soccorreranno il giovane Mael dei Touch Voglans. La scena finale inizia con il dodicesimo posto dei Barbari e si conclude con il più classico dei finali, il trionfo dei Brianza ToucherZ che rafforzano così la loro leadership nel ranking italiano.

Gli MVP di ciascuna squadra premiati dall'Arcansel

Gli MVP di ciascuna squadra premiati dall’Arcansel

Il colpo di coda è tutto per Arcansel che regala ai giocatori protagonisti, dopo una giornata di voli sul campo e corse in ospedale, un volo tra le nuvole di Frassinetto. Finite le sorprese e le riprese la pasta al forno e la parmigiana riescono a ridare agli atleti le energie giuste per saltare e ballare un po’ di Skamarcio!

In conclusione la regia è stata ottima, il cast esemplare, la trama ricca di colpi di scena… consiglio a tutti di partecipare al 5 episodio!

Prossimamente sui campi di Torino.

Questi sono i giocatori protagonisti premiati con un volo Arcansel dagli allenatori di ogni squadra, presentati in ordine di classifica:

1 Brianza ToucherZ: Valentina Catenazzo
2 Touch Voglans: Pin Mael
3 Verona Touch: Gigi Faiella
4 Dragoni Milano: Mario Kushe
5 Clermont-Ferrand: Anthony Batisse
6 Modena Touch: Elisa Lucchi
7 Leprotti Torino: Paolo Pistono
8 Black Devils Varese: Luca Donnarumma
9 Leverets Torino: Stefano Gianolio
10 ASM: Mathieu Teo
11 Rabatons Alessandria: Davide De Faveri
12 Barbarians: The Untouchables Biella Rugby Touch

RINGRAZIAMO:

Lo staff e i cuochi del CSI Torino per il campo, la cena, i campi e il bar
Stefano  arbitro Full Time e Antonella arbitro Part Time
Elisa e Antonella, medico e fisioterapista, oggi agli straordinari
I nostri sponsor Lacumbia Film e Arcansel Frassinetto
Gli Skamarcio che hanno suonato per noi

Risultati

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.