La Merla inaugura il 2016 di Italia Touch

By
Updated: Febbraio 11, 2016

I Giorni della Merla sono tradizionalmente i giorni più freddi dell’anno e corrispondono, solitamente, agli ultimi tre giorni del mese di gennaio. L’origine della locuzione non è molto chiara, per evidenti affinità zoologiche propendiamo per la leggenda che vedono una merla e i suoi pulcini infreddoliti entrare in un camino ed uscirne grigi per la fuliggine una volta che le più miti temperature di febbraio avrebbero permesso loro di sopravvivere.

Tutto questo incipit per dire che al Torneo della Merla di Torino, giocato il 30 gennaio 2016, non faceva freddo. Le temperature quasi primaverili, il manto erboso in perfette condizioni e la morbidezza ideale del terreno hanno fatto sì che le squadre potessero esprimersi al meglio nel torneo che ormai tradizionalmente inaugura l’anno solare.

Le squadre partecipanti sono dodici, tre di queste (Furia Francese, Para-Barbari e Untouchables Biella) perdono tutte le partite a tavolino per anomalie intenzionali della formazione.

Una volta terminata la fase a girone la situazione del tabellone è la seguente: il girone A è vinto dalla squadra campione d’Italia dei Brianza Toucherz che vincono tutte e tre le partite del girone, al secondo posto si piazza Touch Rugby Roma che riescono battere i Black Devils Varese grazie al bonus donne e si devono accontentare del terzo posto, ultima la squadra dei Para-Barbari formata da giocatori di Parabiago, Verona e altri volontari ogni partita.

Il girone B vede il derby tra le due squadre dei Leprotti Torino, i Leverets soccombono sotto i colpi dei Leprotti (primi poi nel girone) ma riescono comunque conquistare un risultato molto importante riuscendo a battere i Rabatons di Alessandria (terzi) e acciuffando il secondo posto nel girone, chiudono quarti la squadra della Furia Francese.

Il girone C è anche il più equilibrato e riserva una bella sorpresa, a vincere il girone sono i Dragoni di Milano davanti al Collegno, squadra che è al suo primo torneo di Touch e si toglie la soddisfazione di battere Modena, compagine storica del panorama touchistico italiano, Modena che arriva terza e che comunque pareggia con i Dragoni in un match dal sapore vintage per i ricordi delle molte sfide passate. A chiudere il girone un’altra squadra al suo primo torneo: gli Untouchables Biella.

collage-1

Il tabellone continua con i due quarti di finale: Dragoni Milano e Touch Rugby Roma guadagnano l’accesso alle semifinali battendo rispettivamente Leverets Torino e Collegno Rugby. Le due semifinali sono quindi Dragoni contro Leprotti Torino e Brianza Toucherz contro la squadra di Roma, il primo di questi due match è anche il più combattuto, i Dragoni riescono ad avere la meglio sui Leprotti solamente ai drop-off, nell’altra semifinale i Brianza vincono contro i romani.

La finale è quindi tutta lombarda: vincono i Brianza con il punteggio di 4-1. I Brianza dominano letteralmente il torneo, mai durante la giornata sembrano esserci possibilità per una qualche altra squadra di riuscire ad arginare lo strapotere verde.

Nella finalina per il terzo posto i Leprotti Torino battono Touch Rugby Roma 4-1. Risultato deludente per la squadra ospitante che sperava di riuscire ad ottenere qualcosa in più nel torneo in casa, Touch Rugby Roma che invece mostra notevoli miglioramenti per una squadra che è da poco entrare nel radar di ItaliaTouch.

Al quinto posto arriva il Collegno che riesce a battere i Leverets nella finale per il quinto posto. Seguono a partire dal settimo posto Modena Touch, Black Devils Varese, Rabatons Alessandria, Furia Francese, Para-Barbari e Untouchables Biella.

La giornata sportiva si chiude con un test match tra una selezione maschile italiana e la Furia Francese, sul campo giocano parecchi giocatori che verosimilmente saranno impegnati nel prossimo campionato europeo di Touch in programma a luglio a Jersey.

Doveroso e piacevole ringraziamento va fatto a Paolo Barravecchia, vincitore del premio Touch Spirit (riconoscimento che i Leprotti amano ancora assegnare), per la voglia, l’entusiasmo e sicuramente la fatica che impegna in questo sport in tutti i suoi molteplici aspetti che vanno dall’arbitraggio alla costruzione di una squadra barbarians, grazie Paolo!

I Leprotti vi danno quindi l’appuntamento al 7 Maggio per il trofeo Lacumbia. A presto!

Fabio

Risultati

Classifica Finale

1 Brianza Toucherz
2 Dragoni Milano
3 Leprotti Torino
4 Touch Rugby Roma
5 Collegno Rugby*
6 Leverets Torino*
7 Modena Touch
8 Black Devils Varese
9 Rabatons Alessandria
10 Furia Francese*
11 Para-Barbari*
12  Untouchables Biella*
 *  squadre fuori ranking

 

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.