3° Ciapame a Papose

By
Updated: Giugno 10, 2013

 

Le due fin

Le due finaliste: Bandiga e Brianza

Papozze (RO),  Sabato 8 giugno

28° umidità 60%, condizioni dei campi quasi perfette, 150 atleti divisi in 12 squadre si sono sfidati nel massimo del fairplay per l’assegnazione della terza edizione del “Ciapame a Papose”. Quattro regioni 9 province rappresentate per una festa dello sport e amicizia degni della migliore tradizione del Touch e dei suoi rappresentanti. La kermesse bassorodigina regala emozioni e restituisce al campionato italiano un livellamento verso l’alto delle squadre e la sensazione che la conquista del titolo 2013 alle finali di Verona in luglio non sia affare per pochi ma mai come quest’anno sia incerta e aperta almeno a 5-6 squadre.

Ma veniamo alla cronaca.

Dopo lo svolgimento dei gironi eliminatori che non esprimono grosse sorprese, sono i quarti di finale a darci fin da subito l’impressione che Leprotti Torino e Brianza Toucherz abbiano qualcosa di più e stiano crescendo di torneo in torneo in maniera esponenziale candidandosi non solo per un posto da protagonisti per la classifica del torneo, ma soprattutto sembrano urlare un “ci siamo anche noi” per il titolo finale.

Brianza elimina Verona Touch, campione d’Italia, in una partita avvincente culminata in un testa a testa all’ultimo fiato e rotta al drop off da una splendida azione brianzola.  Per i Leprotti più agevole invece la vittoria sui TokodeNoka frutto di azioni in velocità e grande affiatamento dei “terribili” ragazzi Piemontesi.

Belle anche le semifinali che vedono gli incroci con Bandiga Rovigo e Orange Belluno, già qualificate per le semifinali grazie ai migliori piazzamenti nei gironi eliminatori, con Torino e Brianza. Le partite sono veloci e intense e se nella prima fra Rovigo e Torino a fare la differenza nel finale è soprattutto la classe ancora cristallina di qualche vecchio bersagliere, nella seconda fra Belluno e gli scatenati ragazzi in Verde è più equilibrata e vinta da quest’ultimi.

Le finali che arrivano al termine di una giornata calda e molto faticosa vedono i trionfi dei Bandiga (l’avevano promessa al presidente ndr), che hanno la meglio sui Brianza rimasti in gara per tutto il primo tempo ma che poi cadono sotto le fatiche accumulate nelle partite precedenti e dalla splendida prestazione dei grandissimi giocatori in nero.

Il terzo posto è dei Leprotti che mettono l’accento su un torneo condotto in maniera strepitosa.

Da segnalare la vittoria al drop-off dei Turtlein nel derby modenese fra i Turtlein e i Modena Touch nella finale 7mo e 8vo posto.

Premi sono andati come nella migliore tradizione anche ai migliori Andrea Cavecchia (Bandiga) e Valentina Catenazzo (Brianza) ei touch spirit al Vecio Rugby Treviso.

Questa la classifica finale:

1°. Bandiga Rovigo
2°. Brianza Toucherz
3°. Leprotti Torino
4°. Orange Belluno
5° .Verona Touch
6°. TokodeNoka
7°. TurtleIn Touch
8°. Modena Touch
9°. Dragoni Milano
10°. Vecio Rugby Treviso
11°. Milan Park Touchers
12°. Decima Regio

Un ringraziamento speciale va a chi si è fatto in quattro per la buona riuscita di tutto agli atleti allenatori accompagnatori a Marco il dj di serata e un mega applauso agli splendidi cuochi del terzo tempo che hanno sfamato 100 persone con la classe di Gordon Ramsey

Arrivederci al prossimo torneo di Usmate/Velate organizzato dagli amici Brianzoli il 6 di Luglio e alle finali di Verona.

Galleria Fotografica

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.