Italia Open Mix: relazioni e statistiche di un Miracolo

By
Updated: Luglio 4, 2011

Un momento di raccoglimento per l'Open Mixed

Avendo scritto il diario del capitano in maniera personale e soggettiva, molti magari penseranno che ho enfatizzato troppo l’avventura mondiale della Open Mix. Certamente scrivere gli articoli durante il torneo, con l’adrenalina constantemente in corpo, non aiuta ad essere distaccati dalla realtà e, personalmente parlando, non era neanche il mio obiettivo. Ora invece cercherò di analizzare e spiegarvi oggettivamente i motivi del Miracolo (con la M maiuscola perchè merita) compiuto dalla squadra Open Mix ai mondiali di Edimburgo.

La squadra ha effettuato 4 raduni di un giorno e 1 amichevole contro la Germania (che non ha schierato una squadra Mix ad Edimburgo) prima del mondiale scozzese. Oggettivamente troppo pochi per formare tecnicamente e moralmente un gruppo che andrà a giocare la più grande competizione internazionale di touch. Eppure questa “accozzaglia” di ragazzi e ragazze che veniva data per spacciata, in pieno stile “martiri della partria”, ha riportato queste statistiche:

– la squadra si è classificata in 17a posizione davanti Ungheria e Catalogna

– la squadra ha giocato 9 partite e ha riportato i seguenti risultati: 3 vittorie (Singapore e 2 volte Ungheria), 1 pareggio (Catologna) e 5 sconfitte (Nuova Zelanda, Guernsey, 2 volte Belgio e Catalogna)

– la squadra ha avuto più risultati utili (3 vittorie e 1 pareggio) di Ungheria, Singapore, Belgio e Olanda

– la squadra ha segnato 43 mete in 9 partite (4,8 mete segnate a partita) e ha subito 71 mete (7,9 mete a partita), facendo registrare un quoziente mete di 60,5% (meglio di Ungheria, Catalogna, Singapore e Olanda)

– la squadra è stata l’unica a segnare nel girone eliminatorio ai campioni mondiali uscenti della Nuova Zelanda

– la squadra è arrivata ultima nel proprio girone eliminatorio pur avendo vinto 1 partita. Infatti la pool A è stata l’unica dove tutte le squadre hanno riportato 1 vittoria a segno di grande equilibrio in campo

la squadra ha conquistato la vittoria più sorprendente e insperata di tutto il mondiale prendendo in considerazione il ranking internazionale Open Mix prima del mondiale (Singapore 8a posizione – Italia 17a posizione)

– la squadra è riuscita a mandare a segno 13 dei 14 giocatori a disposizione e tutte le donne hanno segnato almeno una meta*

– la squadra ha subito 1 sola espulsione e nessuna sostituzione forzata in 9 partite dimostrando così una grande disciplina

– la squadra è stata martioriata dagli infortuni. Sono stati ben 7: Veronica ha giocato con una spalla lussata e un dito steccato; Marianna e Arianna con un ginocchio distrutto; Anna con un’infiammazione alla spalla; Alessandro con un naso gonfio e tagliato (grazie al capitano); Dimitri con un affaticamento e contrattura alla gamba destra. Tengo a precisare che nessuno di loro ha saltato una sola partita.

Marianna è stata convocata nella selezione europea che ha sfidato il resto del mondo risultando una delle migliori in campo nella sua squadra (1 assist per lei)

La nazionale Open Mixed dimostra di avere i numeri per ben figurare

Questi sono i dati ufficiali presi dal sito dei mondiali. Questi sono i dati che scrivo per dimostrare che si può parlare solo di Miracolo con questa squadra: un’accozzaglia di persone che hanno voluto dimostrare all’intero movimento la loro forza, la loro grinta, il loro talento, il loro essere squadra … e la loro voglia di vincere!!!

Diego

*N.B: sul sito dei mondiali le mete della Open Mix sono errate.

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.