Primo Torneo “Io Touch, no Bullo!”

By
Updated: maggio 24, 2017

Il prossimo 31 Maggio si disputerà a Roma, presso l’ IIS Croce Aleramo,  la fase finale del primo torneo di Touch “Io Touch, no Bullo!” organizzato dall’ASD Barbarian Schools Rugby Club, società Tutor di alcuni Istituti scolastici romani di primo e di secondo grado.

Nella mattinata le prime due squadre classificate nel girone a tappe precedenti, si contenderanno il primo posto del Torneo “Io Touch, no bullo!”, (IIS Croce Aleramo e Liceo Classico e Linguistico Aristofane), mentre gli altri tre Istituti partecipanti, (ITEG. C. Matteucci, Istituto Superiore Pacinotti Archimede e ITIS G. Giorgi) si incontreranno per l’assegnazione del 3°, 4° e 5° posto.
Coordinerà l’iniziativa il nostro delegato ufficiale per il Lazio, Sig.ra Simona Verduchi, coadiuvato dai nostri arbitri Pamela Giannuzzi e Lorenzo Landino e assistenti messi a disposizione dagli organizzatori.

Ecco un breve resoconto di Simona sulla prima fase di questa bella iniziativa:

I Barbarians School Rugby hanno promosso questa iniziativa coinvolgendo i professori e fin dall’inizio mi hanno contattato quale referente di Italia Touch nel Lazio per le regole, gli arbitraggi e la rappresentanza IT ai tornei.
La prima tappa è stata un po’ confusionaria sopratutto perché alcuni ragazzi, venendo dal’ambiente rugbistico ed avendo 18 anni, “snobbavano” il touch e le sue regole, vivendo questo gioco come un ripiego per chi ha paura di giocare a rugby. Come direttore dei tornei sono stata un po’ dura nel far rispettare alcune regole ma alla fine della mattinata una quindicina di ragazzi mi hanno chiesto consigli e trucchetti per potersi allenare in vista della seconda tappa.
La seconda tappa e la terza tappa sono state giornate sportive all’insegna del “giochiamo divertendoci” erano presenti almeno una donna per ogni squadra ed alcune ne avevano due, non c’è stato bisogno di alcun richiamo al fair play ed i ragazzi erano molto coinvolti nel conteggio dei punteggi ed in quello che potevano fare per migliorare.
Ora si disputerà la finale, i Barbarians stanno preparando premi ed organizzando una bella festa.

Il torneo è patrocinato dal Comune di Roma, Municipio III e IV, dalla F.I.R, Italia Touch, e si avvale della preziosa collaborazione delle Associazioni patner EmatosFidas, Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e dall’associazione Digiconsum e Docendum.

 

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *