Europei Bilancio Positivo

By
Updated: Settembre 22, 2012

(Fonte: Sportitalia.com)

Nonostante il nubifragio del primo giorno di gioco che ha allagato i campi e costretto l’organizzazione a rinviare alcuni incontri, gli Europei di Touch della scorsa settimana a Treviso hanno chiuso l’edizione italiana con un bilancio più che positivo, sia nel complesso per l’alto livello di gioco che ha caratterizzato la manifestazione, sia soprattutto per gli ottimi risultati ottenuti dalle rappresentative azzurre.

Col ritorno del sole infatti i campi si sono asciugati perfettamente e si è giocato in condizioni ideali, con l’Italia che schierava 5 squadre su 7 categorie presenti e ha ottimamente figurato alla pari di nazioni di maggior tradizione quali Scozia e Inghilterra.

Il miglior piazzamento dell’Italia si è realizzato nella categoria Senior Mixed, vale a dire uomini e donne oltre i 30 anni, grazie al bronzo conquistato nella finale per il 3° posto contro l’Irlanda. Bottino personale di 10 mete per Alessandro Lamonica e 5 per Valeria Scalia, migliori marcatori azzurri di categoria, entrambi provenienti dal Verona Touch.
Nella categoria Men Over 40 invece gli azzurri hanno chiuso al 4° posto.

Al termine delle finali si é svolto il tradizionale e simpatico rituale dello scambio di maglie tra tutte le nazioni. Il terzo tempo, che caratterizza tutte le forme di palla ovale, è stato così particolarmente variopinto e tutto da ridere con le diverse squadre in costumi tipici, dai galletti francesi alle cornamuse e kilt scozzesi, il tutto con il consueto accompagnamento di birra a sugellare una manifestazione in cui le prestazioni sportive di alto livello, l’agonismo e la crescita del movimento italiano hanno fatto rima con la voglia di stare insieme e divertirsi, con un bel bronzo al collo, naturalmente.

Guarda le foto della manifestazione

Cos’é il Touch? Il Touch arriva dall’Australia: è il “rugby del tocco”, uno sport semplice e di facile apprendimento. Un’attività coinvolgente e aperta alle squadre miste senza limiti di età. Niente più contrasto fisico, solo un tocco dell’avversario ostacola la corsa alla meta. Riprende dal rugby la palla ovale, alcune regole di base, come il passaggio indietro e la realizzazione della meta, ma soprattutto lo spirito di profonda onestà e rispetto nei confronti dell’avversario. La squadra, composta da 6 giocatori, può essere mista e le categorie ricoprono fasce d’età che vanno dai giovanissimi agli over 40: uno sport aperto a tutti da giocare in particolare d’estate che sta appassionando sempre un maggior numero di italiani.

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *