Il diario del capitano: Edimburgo è sempre più Open Mix

By
Updated: Giugno 24, 2011

Frase del giorno: “Ogni regno è destinato a finire”

 

Da programma oggi ci aspettano due partite completamente opposte: la prima contro i campioni del mondo della Nuova Zelanda; la seconda dipenderà dal girone in cui ci qualificheremo dopo la fine di tutte le altre partite. Per fortuna oggi niente levataccia ma sveglia verso le 8.00 per essere in campo alle 12.40 contro i Touch Black.

 

Italia MXO vs Nuova Zelanda MXO 1-22

Dopo Singapore è la miglior partita che abbiamo fatto in questi 2 giorni. Come? Ma se ne avete prese 22? Si ma siamo stai l’unica squadra ad infilare i campioni del mondo nel girone eliminatorio!!! Ovviamente la cronaca della partita non ha storia: loro dominanti in ogni parte del campo mostrando un touch di altra categoria. Ma gli azzurri non si sono demoralizzati e hanno continuato a macinare il loro gioco: il reparto della difesa si è mosso molto bene e gli All-Blacks hanno dovuto far ricorso a delle tattiche che prevedevano dei blocchi perchè si sono trovati molte volte in area di meta col mediano che non sapeva a chi passare la palla. L’attacco italiano poi ha sfruttato al meglio le poche occasioni andando vicino per 2-3 volte alla meta. Realizzazione che arriva in seguito grazie ad Alessandro Lamonica che risce ad infilarsi in uno spiraglio lasciato la difesa neozelandese. Giocare molto bene contro i campioni del mondo e aver segnato una meta rende la prestazione molto positiva e dimostra ancora una volta il cuore e le potenzialità di questo gruppo.

 

Finita la partita contro la Nuova Zelanda viene fatta una piccola cerimonia d’apertura (visto che la prima fu rimandata causa pioggia) giusto per dare un tono ufficiale alla competizione: l’ unico aggettivo che mi viene in mente per descrivere la cerimonia è misero. Nota sul cerimoniale: è stato dato da parte delle autorità del Touch l’ultimo saluto a Lucas, capo-arbitro europeo che è deceduto a 35 anni causa un infarto.

 

Finita la cermonia escono i nuovi gironi: purtroppo arriviamo quinti nel gironi causa differenza mete e ci toccherà giocare nella pool D contro Catalogna, Belgio e Ungheria.

 

Italia MXO vs Catalogna MXO 3-3

C’è tanta pressione nei ragazi perchè si sa che è una partita giocabilissima in cui si può portare a casa il grande colpo. L’Italia parte bene con un gioco quadrato e solido che mette in difficoltà la difesa catalana che deve soccombere per 2 volte nel primo tempo all’attacco azzurro. Ma la Catalogna non ci sta a fare da vittima e nel secondo tempo tentano di prendere il controllo della partita e con 2 azioni in velocità pareggiano i conti sul 2-2. L’Italia a questo punto reagise avendo paura di subire un’altra sconfitta in stile Belgio. Gli azzurri ripartono e riescono a sigliare il 3-2 ma non riescono a tenere il vantaggio fino alla fine e vengo bucati a 2 minuti dalla fine facendo consì fissare il risultato sul 3-3. Ottima la prestazione della difesa italiana che invece deve rivedere qualche schema in attacco.

 

Domani ancora due partite del girone D e poi a seconda del piazzamento vedremo come saremo classificati.

Buonanotte a tutti

 

Diego

 

Qui sotto proponiamo di video dove Alessandro risce a segnare alla Nuova Zelanda … Tanta roba!!!

 

 

 

 

Approfondimenti

One Comment

  1. Fabrizio

    24 Giugno 2011 at 12:44

    Bella meta di Ale, bravi ragazzi, dai GRINTA!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *