Il diario del capitano: la partenza

By
Updated: Giugno 20, 2011

Frase del giorno: “Tutti utili, nessuno indispensabile”

Finisco il grosso della valigia e mi butto sul divano esausto. Domani è il gran giorno penso tra me e me. Domani si parte per Edimburgo per rappresentare la mia nazione ai Mondiali di Touch. E poi come capitano della Open Mix!

Stranamente sono tranquillo forse perchè ho già alle spalle l’esperienza dell’Europeo di Massy del 2009 ma penso che qualcuno dei miei compagni non sia troppo sereno: alcuni sono all’esordio in nazionale ed è qualcosa di speciale che ognuno vive a modo suo, trovando delle senziazioni indescrivibili quando indosserà ufficialmente la maglia azzurra. Ma penso anche a chi ha già giocato a livello internazionale e sa cosa aspettarsi in campo e fuori: pressione e paura devono essere domate per far posto alla disciplina e al coraggio.

Tutti devono fare il loro lavoro (e anche oltre) e tutti devono aiutare il compagno in difficoltà come una vera squadra. A me è sempre stato insegnato che in campo tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Allora la Open Mix ha bisogno della supergrinta della Marianna e di Anna, dell’atletismo di Ines, della tenacia di Arianna e Tania (prestata alla Senior Mix ma rimane una di noi), del tatticismo di Veronica e Roberta. E ancora della velocità di Mauro e Giacomo, della tecnica di Thomas e Dimitri, della conoscenza di gioco di Calvin, dell’esperienza di Hebble, della fantasia di Alessandro … e delle urla del capitano!!!

Tutte queste qualità se messe assieme adeguatamente hanno il potere di creare una squadra. Una vera squadra. E visto che noi le qualità ce le abbiamo vuol dire che possiamo far bene a questi mondiali.

Ragazzi io questa notte vado a letto sperando in un nostro grande Mondiale e consapevole di una cosa: che la Open Mix vuole VINCERE!!!

Diego

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *