Regolamento Campionato Italiano 2010

By
Updated: Settembre 9, 2010

Aggiornamento: Il presente regolamento non è più in vigore. Per la stagione in corso, fare riferimento al regolamento touch per il campionato italiano

In vista della finale del Campionato Italiano Touch 2010 si è ritenuto opportuno pubblicare in evidenza il regolamento con le ultime variazioni e chiarimenti.

ORGANIZZAZIONE DEL TORNEO

L’organizzazione è a totale carico della squadra ospitante, ad eccezione di quanto sotto riportato alla voce arbitri.

L’iscrizione al torneo è fissata per tutti i tornei a €15 per giocatore inclusiva degli oneri di organizzazione e di un rapido pasto a metà giornata.

I requisiti minimi da garantire per il Campionato Italiano sono i

seguenti:

  • Due campi di gioco (anche un campo di rugby o calcio diviso in due parti) appositamente segnati secondo il regolamento FIT.
  • Spogliatoi uomini e spogliatoi donne con docce.
  • Acqua a bordo campo.
  • Premi per i partecipanti
  • Organizzazione del terzo tempo la sera del torneo (cena a pagamento)

E’ consueto e gradito ma non obbligatorio:

  • Stabilire una convenzione con un hotel/b&b nella zona.
  • Supportare le squadre ospiti nella logistica.

TABELLONE

Il tabellone va costruito con due gironi stilati secondo la classifica del torneo precedente.

Il primo girone sarà composto dalle squadre in posizione dispari (primo, terzo, quinto ecc) ed il secondo girone sarà composto dalle squadre in posizione pari (secondo, quarto, sesto ecc).

Il primo torneo della stagione sarà basato sulla classifica generale dell’anno precedente.

CLASSIFICA TORNEO

Per le partite della fase a gironi saranno attribuiti i seguenti punteggi:

  • 3 punti per la vittoria
  • 1 punto per il pareggio
  • 0 punti per la sconfitta

In caso di parità, per determinare la classifica del girone, saranno considerati vincenti nell’ordine:

  • la vittoria nello scontro diretto;
  • chi ha segnato più mete nell’intero girone;
  • chi ha subito meno mete nell’intero girone;
  • in caso di ulteriore parità le squadre a pari punti ritornano in campo per giocare un tempo di 10 minuti e l’eventuale drop off.

Le prime due squadre classificate di ogni girone accederanno alle semifinali secondo il seguente ordine:

Prima classificata girone 1 Vs Seconda classificata girone 2
Prima classificata girone 2 Vs Seconda classificata girone 1

Le perdenti delle due semifinali accedono alla finale per il terzo e quarto posto;

Le vincenti delle due semifinali accedono alla finale per il primo e secondo posto.

Le terze classificate dei due gironi accedono alla finale per il quinto e sesto posto;

Le quarte classificate dei due gironi accedono alla finale per il settimo e ottavo posto;

e così via fino a che tutte le squadre iscritte al torneo abbiano disputato una finale.

In tutte le partite di finale, in caso di parità, sarà utilizzato il “drop off” per determinare la squadra vincente (vedi regolamento FIT).

ARBITRI

E’ prevista la presenza di 2 arbitri internazionali o comunque di Ottimo livello (di norma Level2 FIT). Sono a carico di TRI le spese di viaggio dei due arbitri internazionali; a carico dell’organizzazione il vitto e l’alloggio durante la loro permanenza. Ogni squadra deve poi garantire 1 arbitro (minimo level1) da mettere a disposizione della direzione del torneo, per completare l’organico.

DONNE

Il campionato si gioca con squadre miste uomini e donne. In attesa che le squadre si organizzino per schierare formazioni miste come da regolamento FIT (con almeno 1 uomo e massimo 3 uomini sempre in campo), sono in vigore le seguenti regole:

Ogni squadra deve schierare in campo per tutta la partita almeno 2 donne;

Nel caso una squadra schieri in campo, per tutta la partita, una sola donna, sarà penalizzata dall’arbitro all’inizio dell’incontro, con una meta bonus concessa alla squadra avversaria;

Nel caso una squadra non fosse in grado di schierare nessuna donna in campo, sarà penalizzata con l’obbligo di giocare con un giocatore in meno (5 giocatori in campo).

PUNTEGGI

Ad ogni torneo saranno attribuiti i seguenti punteggi alle squadre in regola con l’iscrizione al campionato:

15 punti al primo classificato;

12 punti al secondo classificato;

10 punti al terzo classificato;

9 punti al quarto classificato;

8 punti al quinto classificato

7 punti al sesto classificato

e così via scalando 1 punto per ogni posizione in classifica con il

minimo di 1 punto per la partecipazione.

CLASSIFICA FINALE DEL CAMPIONATO

In caso di parità nel punteggio del Campionato Italiano al termine dell’ultimo torneo, limitatamente alla prima posizione in classifica, le squadre a pari punti ritornano in campo per giocare un tempo di 10 minuti e l’eventuale drop off.

Nel caso le squadre a pari punti fossero più di due si giocherà con lo stesso sistema (10 minuti + drop off) un minigirone fino a determinare le singole posizioni in classifica.

Si stila la classifica con gli stessi criteri del girone iniziale (3 punti alla vincente, 1 al pareggio e 0 al perdente)

In caso di parità al termine del gironcino: vince chi ha segnato più mete (in tutte le partite del gironcino);

In caso di ulteriore parità: vince chi ha subito meno mete (in tutte le partite del gironcino);

In caso di ulteriore parità:  si ripetere il gironcino con la medesima formula.

PENALITA’

Penalità per le squadre che non si presentano alle tappe del campionato: da inserire nel 2011.

SQUADRE NON ISCRITTE AL CAMPIONATO

I tornei del Campionato Italiano, salvo benestare dell’organizzazione del torneo e di TRI, sono aperti Ad un massimo di 2 squadre non iscritte a TRI o al Campionato Italiano, allo scopo di avvicinare tutti coloro che lo desiderino, alla pratica del Touch Rugby.

Le squadre non iscritte al Campionato Italiano che richiedano la partecipazione ai tornei del circuito, sono tenute al rispetto del regolamento internazionale di gioco e dello spirito sportivo social di questo sport.

Le squadre partecipanti ai tornei del Campionato Italiano senza essere iscritte al campionato stesso, godranno del medesimo trattamento riservato alle altre squadre, inclusa ad esempio, la possibilità di accesso alle fasi finali ed alla vittoria del torneo, però non matureranno il punteggio relativo al Campionato Italiano, lasciando il punteggio alla squadra immediatamente seguente nella classifica del torneo.

Esempio:

Prima classificata nel torneo = Squadra iscritta = 15 punti campionato

Seconda classificata nel torneo = Squadra iscritta = 12 punti campionato

Terza classificata nel torneo = Squadra NON iscritta = 0 punti campionato

Quarta classificata nel torneo = Squadra iscritta = 10 punti campionato

Quinta classificata nel torneo = Squadra iscritta = 9 punti campionato

E così via.

In caso di parità al termine del gironcino, lo si può ripetere con la medesima formula.

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *