Lettera di Riccardo Brizzi, presidente TRI

By
Updated: Luglio 14, 2010

Cari amici,

lo scorso  3 e 4 luglio si è svolto a FontanaFredda l’Audi Rugby Festival, una due giorni dedicata al rugby in tutte le forme che ha visto diversi tornei.

Il  torneo old rugby – Trofeo Erreà dove hanno partecipato Tandoi FVG, Il Vecio Rugby Treviso, l’Old Rugby Crema, i Ravedis Pordenone (alla loro prima uscita ufficiale), i Fossili Dolomitici Belluno e i Red & Blu Colleferro. Un triangolare di Rugby Seven con Venjulia Trieste, il Portogruaro ed i Draghi Feltre e la sfida fra  la squadra di Rugbyforlife.it di Manuel Dallan composta da giocatori del massimo campionato che hanno militato nella nazionale maggiore di rugby, ed un team “coraggioso” per un incontro a scopo benefico

E’ stata poi la volta dell AFL – Australian Football League con quattro rappresentative nazionali di Italia, Repubblica Ceca, Croazia e Scozia nella prima edizione della Four Nations ATAP Cup.

Sono stati due giorni bellissimi passati con campioni e amici e le  telecamere di Sport Italia che hanno mandato in onda un servizio di ben mezz’ora con tre repliche:

  • Venerdì 9 luglio sera alle 23 su Sport Italia 2
  • Sabato 10 luglio alle 9 e alle 19 su Sportitalia e alle 17 su Sportitalia 2
  • Domenica 11 luglio alle 7.30 su SI2 e alle 1300 su Sportitalia

In questo grande evento è stato protagonista anche il Touch Rugby con la partita Italia – Germania – Audi Peressini Touch Challenge fatta in preparazione alla trasferta di Bristol per i campionati europei.

Domenica è stato il turno del torneo di Touch “Trofeo Comune di Fontanafredda” dove tutte le squadre si sono confrontate con i neozelandesi del NZ Academy, i famosi Touch Blacks. Hanno preso parte al torneo il Drink Team Portogruaro, le ragazze del Le Rose Rovigo, il Touch Rugby Italia Team, l’ANZAC Touch Team e il New Zealand Academy.

Particolare menzione per  l’ANZAC Touch Team composto da giocatori australiani e neozelandesi che hanno giocato o giocano attualmente a rugby in Italia che si è presentato con una squadra forte di dodici giocatori tra cui i noti Scott Palmer, Dion Kingi e Brendan Williams.

Molto emozionante è stato il benvenuto Maori per il team del New Zealand Academy  durato circa 15 minuti e  fatto prima che gli stessi entrassereo entrino in una MARAE, la casa della tribù Maori, rappresentata dal campo di rugby. Il MANUHIRI consiste in una KARANGA, un canto di una donna maori che accoglie gli ospiti. Al canto è seguito il WHAIKORERO, un discorso fatto da un uomo maori. Terminato il discorso, il tutto è finito con una canzone in lingua maori, a sostegno del discorso ed è stata eseguita una HAKA con i NZ Academy che hanno rispost con un rito di ringraziamento.

E’ con questo spirito che vorrei ringraziare  Anzac Touch Team, Drink Team Portogruaro e le ragazze de Le Rose Rugby Rovigo, il team della Germania e Claudio Da Ponte, organizzatore dell’evento

Vorrei poi dare anche il benvenuto a tre nuovi gruppi, tutti al Sud: Catanzaro, Foggia e Temesa che stanno cominciando a giocare al Touch grazie al lavoro dei Delfini Erranti di Taranto. li aspettiamo al prossimo Campionato Italiano del 2011.

Adesso è tempo di Nazionali, l’Italia parteciperà al Campionato Europeo di Touch FITa Bristol con due selezioni: Over 40 e Open Mixed. Andiamo per fare bella figura e per divertirci. Qui ringraziamo i nostri sponsor: Alitalia, 9 Proof, Stella Logistica.

A Settembre sarà la volta della finale del Campionato Italiano Touch e vorrei cogliere l’occasione per invitare tutti voi a venire a vedere questa finale che si presenta molto combattuta con 3 squadre in lizza per il titolo: Orange Belluno, Modena Touch e i campioni d’Italia dei Bandiga Rovigo. Avremo modo di vedere un bello spettacolo e stare insieme per raccogliere da tutti voi richieste e suggerimenti per lo sviluppo del touch rugby in Italia

Per maggiori informazioni scrivete pure a presidente@italiatouch.it e info@italiatouch.it

In attesa di leggervi presto, auguro a tutti voi e alle vostre famiglie di trascorrere delle bellissime vacanze estive e non dimenticate di portare con voi una palla ovale.

Riccardo Brizzi – Presidente TRI

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *