Il Touch a Sud. Un seme che germoglia.

By
Updated: Luglio 11, 2010


C’era già stato il contatto con Luigi di Foggia, voglioso di praticare con il dovuto impegno questa nuova disciplina sportiva.
L’amico Luigi, Cus Foggia rugby serie C, è dapprima sceso fino a Taranto per sostenere un allenamento con noi, poi con vivo piacere ha partecipato alla trasferta di campionato a Dolcè, insieme al fratello Matteo, “pilone” nel Piacenza rugby di serie A.

A seguire questo incontro di ieri al Camposcuola con i volitivi ed entusiasti Rosario, Francesco, Giovanni, Emanuele, Solideo, una pattuglia-delegazione dei “Temesa Rugby Touch” di Serra d’Aiello (Cs), che si sono sciroppati 600 km circa (tra andata e ritorno) per venire a fare un primo allenamento con noi, allo scopo di verificare direttamente e concretamente sul campo le varie caratteristiche e gli aspetti regolamentari del Touch Rugby. Al termine gli amici calabresi erano stanchi ma soddisfatti del test ed ulteriormente convinti di andare avanti.
Ed è già felicemente in programma un più corposo concentramento ad Amantea, in Calabria, il prossimo 25 luglio, al quale parteciperanno team di Catanzaro, Cosenza, probabilmente di Foggia, naturalmente i padroni di casa Temesa e, con grande piacere, noi Delfini Erranti da Taranto.
Viva il Touch anche a Sud!

Approfondimenti

2 Comments

  1. Massimiliano Natale

    14 Luglio 2010 at 12:39

    Che bello, complimenti a Francesco Calia e tutti per il grande impegno che sta producendo grandi risultati.
    Max

  2. Francesco

    21 Luglio 2010 at 19:37

    Grazie Max, l’impegno di tutti c’è senz’altro, che produca grandi risultati al momento lo possiamo solo sperare. C’è partecipazione, è già una buona base.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *