Europei di Nottingham: coach Ronzoni ci racconta la Women Open

By
Updated: luglio 16, 2018

I Campionati Europei di Nottingham 2018 sono ormai alle porte: è giunta l’ora di conoscere meglio i nostri azzuri, parlando con coloro che li guideranno in questa avventura. Nella galleria troverete le schede di presentazione di tutta la squadra.

Oggi parliamo con Riccardo Ronzoni allenatore della Women Open Italia.

Riccardo, quali sono le tue sensazioni a meno di una settimana dal’europeo?
L’atmosfera che si respira nella squadra è frizzante, le ragazze hanno voglia di partire e di giocare. Il lavoro svolto negli ultimi 2 anni, sulla straordinaria base lasciata da coach Diego Tramontin, è stato molto intenso. Le ragazze sono cresciute moltissimo e credo abbiano tutte le carte per poter dimostrare di essere una buona squadra.

Quali sono i punti forti della formazione?
Credo che in termini generali la vera forza di questa squadra sia la coesione. Anche se rispetto allo scorso europeo siano state introdotte nella rosa molte ragazze nuove, il gruppo si è dimostrato molto unito e omogeneo. Da un punto di vista tecnico credo abbiamo dimostrato di avere una buona difesa in campo aperto dove riusciamo a dimostrare tutta la nostra aggressività. In termini offensivi abbiamo alcune ragazze molto veloci ed altre molto buone nella ripartenza da mediano.

Dove invece credi saremo più carenti?
Come per moltissime squadre di Touch, la difesa sui 5 metri è sempre una spina nel fianco. Credo sia uno dei gesti piu difficili di questa disciplina. Abbiamo lavorato molto (in particolare con Cecile) questo aspetto. Mi auguro che l’agonismo di quei momenti possa colmare eventuali piccole mancanze.

Sei scaramantico? Avrai dei portafortuna?
Sono da sempre una persona molto scaramantica. Indossare lo stesso indumento, utilizzare gli stessi oggetti (credo di aver corso almeno 4 stagioni da co-pilota utilizzando sempre la stessa matita) o svolgere determinate azioni sono i riti che hanno accompagnato la mia vita.
Nottingham non farà certo eccezione. Ovviamente la valigia è già piena di portafortuna.

Come pensi andrà questo europeo?
Sono convinto che, se come penso, le ragazze dimostreranno ancora una volta di che pasta sono fatte sarà sicuramente un trionfo. Ovviamente per la scaramanzia di cui sopra evito di lanciarmi in pronostici.

Oltre alle ragazze chi verrà con te a Nottingham?
Nel box ci saremo io e Federico Agostini che nell’ultimo anno si è unito allo staff della Women’s Open. Insieme a noi ci sarà anche la fisioterapista Alessia Targa e lo special guest “Paste” che sarà il nostro responsabile social network.

Grazie mille Riccardo e Forza Ragazze!!!

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *