AICS e Italia Touch insieme per promuovere il Touch

By
Updated: marzo 1, 2018

Siglato accordo tra l’Associazione AICS e Italia Touch, l’organo riconosciuto dalla Federation of International Touch per favorire il “social sport”, adatto a tutti

Promuovere il “Touch” – variante del rugby il cui placcaggio è sostituito da un semplice tocco dell’avversario – come sport adatto a tutti, bimbi e adulti, uomini e donne, favorendo la sua natura “sociale” come strumento di condivisione e coesione sociale. Questo l’obiettivo dell’Accordo appena siglato tra AICS Associazione Italiana Cultura Sport, tra i primi enti di promozione sportiva del Paese – e Italia Touch, organo ufficialmente riconosciuto dalla Federation Of International Touch. Il patto, sottoscritto dai rispettivi presidenti Bruno Molea (AICS) e Stefano Emmi (Italia Touch), si pone come meta precisa quella di diffondere lo sport del Touch in tutte le regioni d’Italia grazie alla capillarità della rete Aics sul territorio nazionale, forte dei suoi 140 comitati tra provinciali e regionali, e allargare il numero dei tornei sul territorio aumentando quello di squadre e di giocatori.

«Italia Touch – si legge nell’accordo siglato – riconosce in AICS un partner organizzato territorialmente in maniera capillare, con la stessa visione di sviluppo sociale e sportivo, che lo rende un perfetto alleato nella politica di sviluppo dello sport del Touch. AICS riconosce in Italia Touch le competenze tecniche e organizzative per garantire una crescita costante e diffusa dello sport del Touch, mezzo con cui diffondere i valori dello sport, sviluppare le politiche sociali di integrazione e crescere il turismo sociale».

Nel dettaglio, in otto punti, le due realtà per l’organizzazione dei tornei ufficiali, le iscrizioni dei partecipanti, la promozione delle varie attività congiunte. L’accordo avrà validità biennale.

Approfondimenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *